AMD
AMD Associazione Medici Diabetologi
Diabete Italia
Diabete Italia Onlus
SID
SID Società Italiana di Diabetologia
FAND
FAND Associazione Italiana Diabetici

Le Associazioni di medici e diabetici italiani informano

Smart Co-Working per persone con diabete

Il DPCM
8 marzo

art. 3,
comma 1,
lettera b,

raccomanda a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità, ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro”.

Sempre nello stesso DPCM, al fine di contrastare e contenere il diffondersi del coronavirus, l’art. 2, comma 1, lettera r, prevede che “l’attivazione della modalità di lavoro agile può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza, dai datori di lavoro ad ogni rapporto di lavoro subordinato”.

Pertanto i soggetti anziani, fragili o con patologie croniche possono chiedere lo smart working e, qualora non sia attivabile e/o incompatibile con le mansioni svolte, oppure sia impossibile assicurare il rispetto delle norme di sicurezza, possono chiedere l’astensione dal lavoro.

Tutti i lavoratori che si trovano in tali condizioni e decidono di perseguire questa strada devono compilare il modulo specifico e presentarlo al datore di lavoro.

Vi precisiamo tuttavia che:

• la sola condizione di diabete non è sufficiente per poter richiedere/ottenere tale provvedimento;

• i Medici di Medicina Generale non sono autorizzati a rilasciare certificazioni allo scopo di giustificare l’astensione dal lavoro se non per malattia o per quarantena;

• la decisione finale circa la concessione di tali opzioni spetta unicamente al medico del lavoro dell’Azienda/datore di lavoro dove presta servizio la persona con diabete.

MODULISTICA Link utile per scaricare la modulistica necessaria per richiedere al datore di lavoro lo smart working e per attivarlo